IL DOMINIO DI BAGNOLI IL DOMINIO DI BAGNOLI

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

IL DOMINIO DI BAGNOLI

IL DOMINIO DI BAGNOLI

    IL DOMINIO DI BAGNOLI

Newsletter

*

Spazi che sono contrassegnati da un asterisco (*), sono assolutamente necessari



IL DOMINIO DI BAGNOLI


IL DOMINIO DI BAGNOLI
Vini e Distillati
Etichetta Friularo Classico

Friularo Classico:

Friularo 100%. Uve rigorosamente di produzione propria. Nel processo di produzione sono adottate tecniche a basso impatto ambientale ad alta eco compatibilità. La fermentazione è condotta con microflora indigena, senza aggiunta di solfiti (il quantitativo presente è quello naturalmente prodotto dal lievito). La maturazione avviene in botti grandi di rovere per esaltare il patrimonio aromatico del vino, cui segue un periodo di affinamento in bottiglia. Il colore è rosso rubino intenso, all’olfatto spiccano le note di marasca e viola mammola, secco, adatto ad accompagnare carni in umido ben condite, anguilla ai ferri, formaggi grassi mediamente stagionati. Bagnoli Classico D.O.C. – (0,75 l)

Etichetta Bianco S.Andrea

Bianco S. Andrea:

Sauvignon 60%, Chardonnay, 30% e Friularo 10%. 4400 piante/ha; 6300 l/ha. Il vigneto si trova all’interno del “CRU” di S. Andrea, di antica fama, così nominato dai monaci benedettini nel secolo XIII°. Fermentazione con lieviti selezionati a temperatura controllata e maturazione in vasca di cemento per 6 mesi. Il Colore è giallo paglierino, il profumo ricorda il Gelsomino con un fine sentore di salvia e di frutta a polpa bianca. Il suo incontro ideale è con primi a base di formaggi freschi, rombo e ombrina al sale. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,75 l)

Etichetta Friularo Riserva

Friularo Riserva:

Friularo 100%; 4.400 piante/ha; 6.300 l/ha. Si ottiene per pigiatura soffice e fermentazione con lieviti indigeni, senza il controllo della temperatura, macerazione di due settimane con due rimontaggi giornalieri; maturazione di quindici mesi in botte grande e sei mesi di affinamento in bottiglia. Rosso rubino intenso, tendente al granato con l’avanzare della maturazione, intenso, fruttato, con note caratteristiche di marasca e di viola mammola. Dal gusto giustamente tannico, fresco tendente all’acidulo, adatto a carni in umido ben condite, anguilla ai ferri, formaggi grassi mediamente stagionati. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,75 l; 0,5 l)

Etichetta Rosso Riserva

Rosso Riserva:

Il vino di Emile Peynot; Questo sapiente incontro tra vitigni autoctoni ed internazionali è frutto dell’intuizione tecnica di uno dei più famosi enologi del mondo, che concepì l’uvaggio di Merlot, Cabernet, Friularo, Carmenere, che avrebbe prodotto il “Bagnoli Rosso”. 4400 piante /ha; 6300 l/ha. La fermentazione avviene con lieviti indigeni. La maturazione è di 27 mesi in botti di rovere di piccola e grande dimensione, con assemblaggio finale prima dell’imbottigliamento. La "Riserva" viene prodotta solo in annate "eccezionali", il colore è rosso rubino intenso, il sapore fruttato, vinoso, con sentori di frutti di bosco, di amarena con note speziate di cannella, tabacco e di cacao. Si adatta a primi piatti al ragù di carni rosse grasse, selvaggina da pelo e da piuma. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,75 l)

Etichetta Bianco SS Trinità

Bianco S.S. Trinità:

Chardonnay 70%, Sauvignon 20%, Friularo 10%; 4400 piante/ha; 6300 l/ha. Raccolto dal vigneto S.S. Trinità. La pigiatura è soffice e la fermentazione eseguita con lieviti selezionati a temperatura controllata. Affinato in parte in botti grandi di Rovere ed in parte in barriques, quindi assemblato prima dell'imbottigliamento. Giallo brillante con riflessi dorati, all’olfatto spiccano gli aromi di frutta a polpa bianca ed esotica, con sentori di miele e di speziato che ricordano la vaniglia ed il burro di cacao. Consigliato con risotto ai porcini, tortelli al gorgonzola e noci, grigliata di pesce, formaggi di media stagionatura. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,75 l)

Etichetta Merlot

Merlot:

Merlot 100%; 5100 piante /ha; 7700 l/ha; prodotto con uve da “Agricoltura Biologica”, certificate I.C.E.A. la pigiatura è soffice, la fermentazione svolta da lieviti indigeni a temperatura controllata, la macerazione di una settimana con due rimontaggi giornalieri. Vino giovane dove si cerca di esaltare il frutto e la freschezza. Rosso rubino vivo, tendente al porpora, morbido, fruttato, con un profumo gradevole di viola mammola. Ottimo per accompagnare primi piatti al ragù, tagliata al rosmarino, formaggi da latte crudo a crosta lavata di media stagionatura. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,75 l)

Etichetta Cabernet

Cabernet:

Cabernet 100%; 4400 piante/ha; 7700 l/ha. Vino giovane in cui si esalta il frutto e la freschezza. Prodotto con pigiatura soffice, fermentazione con lieviti indigeni a temperatura controllata, macerazione di una settimana con due rimontaggi giornalieri. Rosso rubino intenso. Il profumo vinoso, erbaceo, ricorda il peperone verde, i frutti di bosco. Secco, pieno, equilibrato e vellutato, si abbina a piatti al ragù, selvaggina da pelo, formaggi a latte crudo con lavorazione classica di media stagionatura. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,5 l; 0,75 l)

Etichetta Pinot Grigio

Pinot Grigio:

Pinot Grigio 100%; 4200 piante/ha; 10500 l/ha. La coltivazione segue i disciplinari dell’Agricoltura Biologica, ovvero senza uso di anticrittogamici sistemici e di sintesi, di insetticidi e di erbicidi, certificato I.C.E.A.. La pigiatura è soffice ed è seguita una decantazione a freddo per ventiquattro ore. La fermentazione viene eseguita con lieviti selezionati a temperatura controllata, maturazione in vasca di cemento per 5 mesi. Giallo paglierino con riflessi verdognoli, floreale. Va servito con antipasti salati, primi piatti con ragù di carni bianche, trancio di pesce spada alla griglia, formaggi a crosta lavata di media stagionatura. – I.G.T. Veneto - (0,75 l)

Etichetta Friularo Vendemmia Tardiva

Friularo Vendemmia Tardiva:

Friularo 100%; 5.100 piante/ha; 4.900 l/ha. Di sapore intenso, fruttato, con caratteristiche note di marasca della “Vendemmia Tardiva”, l’uva viene raccolta dopo l’estate di San Martino, a Novembre, quando i grappoli vengono ricoperti dalla prima “Brosema”. Dopo la fermentazione svolta con lieviti indigeni, il vino inizia il suo lungo percorso di affinamento, riposando per 27 mesi in botti grandi di Rovere e poi in bottiglia per un minimo di 6 mesi. Da bere con carni grasse, bolliti, brasati e formaggi stagionati. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,75 l)

Etichetta Friularo Passito

Friularo Passito:

Friularo 100%; 4.000 piante/ha; 90 Qli/ha; 3.000 l dopo l’appassimento. si produce raccogliendo a mano, nella seconda decade del mese di ottobre, i grappoli di Friularo adatti al lungo periodo di appassimento in fruttaio. Dopo la pigiatura, senza aggiunta di solforosa, segue una prima fermentazione con lieviti indigeni, senza il controllo della temperatura. La fermentazione naturale prosegue molto lentamente in botticelle di rovere. Dopo 36 mesi in legno il vino conclude l’affinamento con un periodo minimo di 12 mesi in bottiglia. Rosso rubino intenso con riflessi granati, il suo profumo elegante dipinge un arcobaleno di spezie. L’abbinamento perfetto per formaggi erborinati di grande spessore affinati in grotta, pasticceria secca, cioccolato fondente, tartufi al cioccolato. - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,5 l)

Etichetta Bianco San Lorenzo

Bianco S. Lorenzo:

Chardonnay 40%; Sauvignon 40%; Friularo 20%; 4200 piante/ha; 4000 l/ha. Le uve di Chardonnay e Sauvignon dell’appezzamento di S. Lorenzo vengono raccolte in sur-maturazione, un mese circa dopo la normale epoca vendemmiale, in presenza di Botrytis cinerea (muffa nobile). Il leggero attacco botritico, la lunga maturazione in botti di piccole dimensione, permettono di ottenere un vino giallo dorato intenso, dal profumo elegante, fruttato, con aromi di frutta matura e di miele, speziato, con sentori di vaniglia, il cui destino è un matrimonio con primi piatti aromatizzati al tartufo, paté de foie gras, formaggi erborinati - Bagnoli Classico D.O.C. - (0,75 l)

Etichetta Friularo 1988

Friulario 1988:

Friularo 100%; Riserva Storica del 1988, prodotto con Pigiatura soffice e fermentazione con lieviti selezionati a temperatura controllata, macerazione di trenta giorni. L'affinamento venne svolto per quattro anni in botte grande e per altri due anni in bottiglia. Vino di insuperabile longevità che ad ogni stagione stupisce per la propria capacità di evolvere donando al degustatore sensazioni sempre più complesse e austere. Vino che consigliamo agli amanti dei vini “estremi” dove la degustazione si impernia sull’impatto emotivo-sensoriale. Da abbinare a Cinghiale alla brace, salumi di lunga stagionatura affinati in grotta, formaggi a latte crudo con lavorazione classica di lunghissima stagionatura. – Vino da Tavola Rosso 1988 – (0,75 l)

Etichetta Rosso 1988

Rosso 1988:

Merlot 40%, Friularo 30%, Cabernet Sauvignon 15 %, Cabernet Franc 10 %, Carménère 5%. Riserva storica del 1988 ottenuto con pigiatura soffice e fermentazione con lieviti selezionati a temperatura controllata, macerazione di trenta giorni. L'affinamento è stato condotto per quattro anni in botte grande e per altri due anni in bottiglia. Vino estremamente longevo che ama stupire per una enorme capacità di evidenziare al naso il suolo di Bagnoli: sensazioni grevi, minerali, sulfuree, leggermente torbate. Da abbinare a carni importanti molto speziate, salumi di lunga stagionatura affinati in grotta, Pecorini di fossa. - Vino da Tavola Rosso 1988 – (0,75 l)

Etichetta Bianco Spumante Charmat

Bianco Spumante Charmat:

Friularo (70%), Chardonnay (20%), Pinot Grigio 10%; 4400 piante/ha; 7700 l/ha. Pigiatura soffice e fermentazione con lieviti indigeni a temperatura controllata in assenza di solforosa. La seconda fermentazione viene svolta in autoclave (Metodo Charmat lungo), per un periodo di 9–12 mesi, con lieviti selezionati, a temperature prossime ai 15°C, per l’ottenimento di un “perlage” finissimo. L’olfatto è fragrante, con note caratteristiche di pesca e idrocarburi e con una piacevole persistenza aromatica. L’abbinamento ideale con pesce, zuppe di pesce, formaggi di capra a pasta morbida. - Bagnoli D.O.C. - (0,75 l)

Etichetta Bianco Spuimante Metodo Classico

Bianco Spumante Metodo Classico:

Un "Millesimato" prodotto solo in annate eccezionali da un uvaggio di Friularo (70%), Chardonnay (20%), Pinot Gigio (10%). 4400 piante/ha; 6300 l/ha. La pigiatura è soffice e la fermentazione avviene con lieviti indigeni a temperatura controllata, in assenza di solforosa. La seconda fermentazione avviene in bottiglia; dopo un periodo di affinamento su lieviti di un minimo di 5 anni viene sboccato, segue la maturazione in bottiglia di almeno un anno. Olfatto intenso, fragrante, ricorda la frutta secca, con note caratteristiche di crosta di pane. Si abbina piacevolmente a primi a base di crostacei, crostacei con salse ricche, Grana Padano Riserva. - Bagnoli D.O.C. - (0,75 l; 1,5 l)

Etichetta Grappa di Friularo Bagnoli

Grappa di Friularo Bagnoli:

La grappa di Friularo si ottiene per distillazione, in alambicco discontinuo a bagnomaria, delle vinacce di Friularo. La distillazione viene fatta immediatamente dopo la raccolta, in modo che la vinaccia mantenga gli aromi primari dell’uva. La grappa rappresenta la tradizione del Distillato Veneto e conserva l’eccezionale patrimonio aromatico del Friularo di Bagnoli: il sapore fruttato, con sentori caratteristici di frutti di bosco, specialmente di amarena con note speziate di cannella, tabacco e di cacao. Alc. 40%.

Etichetta Brandy di Friularo Bagnoli

Brandy di Friularo Bagnoli:

Il vino Friularo viene distillato a bagnomaria in distillatore discontinuo, il Brandy viene quindi posto in caratelli di rovere dove riposa per un lungo periodo di affinamento. E’ un prodotto morbido, armonico, in cui vengono esaltati sentori speziati di Cacao, Tabacco e Cannella. Alc. 40%.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA